La culla side bed: perchè adottarla

Quando si sta per approssimare l’arrivo del primo figlio, molte famiglie sono naturalmente oggetto di fibrillazione. Tra i motivi di agitazione c’è anche quello relativo alla scelta del luogo in cui alloggiare il piccolo per i suoi sonnellini, che deve essere stretto, ma anche confortevole, proprio per proteggere il neonato e contenerlo come quando si trovava nel grembo materno. e quindi contribuire a tranquillizzarlo.
La scelta in questo caso è tra culla e lettino. Andiamo a vedere perché proprio la prima può essere la scelta migliore.

La comodità della culla side bed

Il motivo che spinge solitamente verso l’adozione della culla è la grande comodità che la caratterizza. Essa può infatti essere facilmente spostata e addirittura agganciata al proprio letto, nel caso della culla side bed.  Si tratta di un lettino con un lato libero, il quale viene creato appositamente al fine di rendere possibile un aggancio al lettone, permettendo a mamma e neonato di poter dormire insieme, ma ognuno nel proprio letto. In tal modo si può agevolare anche il rapporto tra i due, senza costringere la madre ad alzarsi dal proprio letto in caso di necessità.
Si tratta in effetti di una risposta molto importante per chi non voglia rimanere lontano dal piccolo, ma tema magari di schiacciarlo nel sonno. Inoltre questa soluzione va incontro ad alcune teorie espresse di recente, secondo le quali sarebbe meglio che i genitori dormano con i figli, una pratica che sembra in grado di assicurare notevoli benefici di carattere psicofisico ai piccoli. E’ in particolare l’antropologo James J. McKenna, direttore del Behavioral Sleep Laboratory presso l’Università di Notre Dame, ad affermare come dormire accanto alla propria madre possa aiutare i cuccioli d’uomo a regolare tutta una serie di funzioni corporee fondamentali, a partire dalla frequenza cardiaca e respiratoria, la temperatura corporea, la digestione e il tasso di crescita.
Chi voglia farlo, senza rischiare nulla o senza alcuna paura di poter arrecare danni al piccolo, può quindi farlo con una culla side bed, facilmente reperibile in commercio.
Naturalmente i dubbi in sede di scelta sono molti e facilmente comprensibili, proprio per l’importanza che la culla può rivestire nei primi mesi di un neonato. Chi intenda comunque saperne di più, può approfittare dell’opportunità offerta dai tanti siti presenti sul web, a partire da miglioreculla.it, prezioso punto di riferimento per chi sia alla ricerca di preziosi spunti di riflessione in vista del prossimo arrivo di un bebè.